PRATOLA FOLK

Pratola_Folk_1_pInterprete/i: Pratola Folk
Autore: Corona e Musto
Titolo: I Pratola Folk
Collana: Voci dalle Terre del Sud
Produzione: Napoli, Phonotype Record
Anno di produzione: 2005
Prezzo: Euro 10,33

 

VOCI DALLE TERRE DEL SUD
Questa collana discografica intende essere un contributo modesto ma rigoroso all'opera di ricerca, recupero e divulgazione delle espressioni musicali della gente del Sud. Soprattutto di quanto si riferisce alla sfera del patrimonio popolare contadino dove più che altrove è possibile forse rinvenire la parte più autentica e viva di quella che si è convenuta definire "cultura delle classi subalterne".
Un'antologia, dunque, del folk del Mezzogiorno; inteso nell'eccezione più lata e pregnante: che affianca al "documento" reperito nella tradizione orale la canzone d'autore che in quella tradizione ha la propria matrice; nata cioè dal bisogno di "comunicare" ai di fuori della musica di "consumo", ritornare a una "dimensione" naturale a lungo smarrita.
Inaugurano la collana i PRATOLA FOLK: un gruppo di giovani studenti, contadini, operai di Pratola Serra in provincia di Avellino, zona particolarmente rappresentativa dell'emarginazione socio-culturale, e che particolarmente risente della depressione economica onde da sempre il nostro mezzogiorno soffre.

 

Elenco dei brani:
'O contratto
Canzone della scogna
Tonnanella
Tarantella di Montemarano
I disoccupati
Serenata a Pippinella
Tammurriata pratolana
Canto degli angeli
I sacrifici

 

'O CONTRATTO
Composizione che, solco della tradizione, sottolinea l'abuso e il sopruso esercitati da secoli sul contadino del Sud, strumento della ricchezza e del prepotere altrui

CANZONE DELLA SCOGNA
Tipica canzone "a dispetto", fondata su maliziosi doppi sensi: lei rifiuta la sua "botticella" di vino al padrone e lui, il padrone, rifiuta una brocca d'acqua a quanti lavorano alla trebbiatura ("scogna")

TONNANELLA
Un canto d'amore agreste, uno "spaccato" georgico che ha il sapore dell'idillio bucolico e pastorale: mentre lavora alla "sce'leca" (asportazione a mano delle erbe estranee al grano), un contadino decanta la sua "Tonnanella" (rotondetta) e tutto di rotondo... essa possiede (gonnella, boccuccia, seni ed altro)

TARANTELLA A MONTEMARANO
E' il ritmo di una "tarantella" particolarmente nota in Campania: quella cioè che per tre giorni ininterrotti, in occasione del Carnevale, balla l'intera popolazione di Montemarano: quasi la danza rituale di una festa profana sentita e celebrata con straordinaria dedizione, e conservatasi incontaminata nel corso dei secoli

I DISOCCUPATI
Un grido di protesta degli umili, degli oppressi, di quelli che sono le vittime prime del "sistema": i disoccupati. La loro protesta radicata ad ataviche convenzioni ed oscure paure metafisiche si traduce in un anelito di riscatto tramite il ricorso alla lotta (sindacale e politica), bensì ai Santi di lassù da sempre invocati come risolutori di ogni nostro problema.....

SERENATA A PIPPINELLA
Classica serenata campagnola, il cui ritmo diventa soprattutto un pretesto per intrecciare allegre danze, villerecce, e scroccare salame e buon vino: Si inquadra nel filone delle "mmatinate" fiorenti e diffuse nel Sud sin dal '400

TAMMURIATA PRATOLANA
Lunga filastrocca ai limiti del "non sense": un catalogo strampalato e stravagante di piccoli fatti, cose, personaggi e usanze del mondo contadino a infarcire una "tammuriata" gaia e vorticosa

CANTO DEGLI ANGELI
Canto religioso propiziatorio, che si accompagna ad una antichissima festa religiosa: la domenica dopo Pasqua, in Prata Principato Ultra, davanti alla longobarda basilica cimiteriale del secolo VII due "angeli" sospesi a una corda cantano in onore di Maria Santissima Annunziata

I SACRIFICI
A contrasto dei "disoccupati" ricorrenti all'ausilio celeste, qui c'è la presa di coscienza degli sfruttati: maturata attraverso l'educazione politica e la crescita civile della gente del Sud

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.