Terrasonora - CORE E TAMBURO

Core_e_Tamburo_pTitolo: Core e Tamburo.
Autore/i: Terrasonora
Musiche: Terrasonora
Esecutore/i: Terrasonora
Produzione: Terreinmoto
Anno di produzione: 2008
Prezzo: Euro 10,00

 

Quanta purtusi tene chistu crivo, uè ca' tanta n'adda fa' sòcrema 'o core


Quando l'uomo cominciò a porsi domande sulla vita e la morte si rese conto che la vita umana scaturisce dal corpo della donna ed è quindi logico immaginare che la terra, fonte di ogni nascita, fosse vista come una Grande Madre.

Pure se con nomi diversi (Iside, Demetra, più tardi la Vergine Maria), è questa Madre Creatrice che i nostri antichi antenati veneravano attribuendole la fertilità e quindi il potere di custodire il seme della vita.

La stessa simbologia si ritrova nel culto campano delle sette Madonne alle quali sono indissolubilmente legate le manifestazioni coreutico-musicali che definiamo come musica popolare e fra le cui righe si leggono antichi rituali legati al mondo contadino, simbolo per eccellenza della simbiosi con la terra.

In questo mondo lo scorrere del tempo è scandito da momenti precisi del lavoro dei campi (semina, mietitura, raccolto etc.) ai quali corrispondevano momenti di festa che servivano a ringraziare o ad ingraziare la Divinità. ('A Maronna jesce 'e nnove e s'arretira 'a calata 'e ll'ore, chella nun se chiamma 'a festa si nun ce accatte 'o sciore).

È in questo contesto che nasce 'o canto 'ncopp 'o tammurro ovvero la tammurriata, la danza (ora di intesa, ora di sfida) ballata al ritmo della voce e del tamburo (la tammorra appunto) all'interno del cerchio cioè dello spazio entro cui si fondono, in un tutt'uno, suonatori, cantatori, ballatori e spettatori.

La stessa tammora è di forma circolare, dal momento che la pelle di capra veniva tesa su di un setaccio (il crivello, in dialetto 'o crivo) in disuso; essa scandisce il ritmo della tammurriata con figure esclusivamente binarie. Ma binario è pure il ritmo vitale del cuore ' e il cerchio si chiude: dalla Terra, datrice di vita, traggono origine gli antichi canti della tammurriata, ballati al ritmo della vita stessa!

È la Terra stessa che genera (ecco perché Terrasonora) il suono vitale del tamburo (ecco perché Core e Tamburo).

La nostra musica trae spunto proprio da queste considerazioni e fonda il suo linguaggio (sia musicale che verbale) su quello popolare rielaborandone i contenuti in una chiave di lettura più aderente al tessuto sociale così da giungere ad una musica sostanzialmente meno contadina ma dall'inalterato potere liberatorio.
Terrasonora

Terrasonora è un gruppo di folk contemporaneo e la loro musica si ispira a quella tradizionale della Campania rielaborandone i contenuti in una chiave di lettura più attuale.

I Terrasonora raccontano storie legate al loro vissuto, alle loro origini, al loro contesto sociale, usando un linguaggio 'popolare' (il dialetto) dall'inequivocabile e immediato potere comunicativo.

Anche dal punto di vista musicale vi è un costante riferimento ai ritmi (della tammurriata, della tarantella) e agli strumenti (tammorra, tamburello, ciaramella, flauti) di origine popolare, sapientemente commisti a ritmi e strumenti (cajon, darabouka, nay) che provengono invece da altre culture o che rimandano ad altri stili (basso elettrico, tastiere). È appunto questa fusione la caratteristica del gruppo.

Il loro percorso dunque è stato quello di inserirsi - senza uscirne - nel solco della tradizione mutuandone il linguaggio e, rinnovandolo, ampliandone il potenziale espressivo.

Elenco dei brani:

Sotto e 'ncoppa
Che s'è firato 'e fa
Malegna
Core e tamburo
Adda già sta' rota
Corta
So' ll'ammore
L'America sta ccà
Aspettanno 'o mare
Dahab

Terrasonora è:

Gaia Fusco: voce
Francesco Ferrara: Voce e castagnette
Raffaele Esposito: tastiere e pianoforte
Antonio Esposito: basso acustico
Gennaro Esposito: chitarra classica, acustica e 12 corde
Antonello Gajulli: percussioni
Fabio Soriano: fiati etnici
Massimiliano Punzo: tecnico del suono

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.