RAFFAELE VIVIANI

PT-RaffaeleVivianipTitolo: Raffaele Viviani
Autore: Raffaele Viviani
Interprete: Raffaele Viviani
Phonotype Record, Serie Storica. CD 0097.
Prezzo: Euro 15,00

"Il lavoro effettuato per realizzare questo CD è stato particolarmente complicato in quanto i fonogrammi trattati risultavano quasi completamente inascoltabili; infatti il fruscio, di particolare intensità, per il 90% superava qualsiasi altra modulazione utile. Dopo mesi di tentativi abbiamo deciso di pubblicarlo, ritenendo di non averne intaccato l'autentico valore artistico. Abbiamo privilegiato un ascolto volto alla comprensione delle parole e all'impegno interpretativo. In alcuni brani si noterà una distorsione che purtroppo esisteva sui fonogrammi originali e pertanto impossibile da eliminare. In definitiva, oggi, con questo CD anche lo studioso e/o l'appassionato hanno la possibilità di ascoltare la viva voce di questo immenso drammaturgo napoletano e di valutare in pieno la sua grande ed indiscussa bravura.

 Elenco dei brani:
1 - Borgo Sant'Antonio. 3'22"
2 - E' morta muglierema. 2'43"
3 - L'acquaiuolo. 2'59"
4 - Arte liggera. 3'14"
5 - 'O maruzzaro. 3'04"
6 - Magnetismo. 3'27"
7 - 'E voce'e Napule. 3'33"
8 - 'O tammurraro. 3'02'"
9 - 'A festa'e Piererotta. 2'44"
10 - 'O cantante'e pianino. 3'36"
11 - 'O pizzaiuolo. 3'01'
12 - 'O vicariello. 3'43"
13 - 'a cerca. 3'36"
14 - Benvenuto a 'o rre. 2'53"
15 - 'O ciarlatano. 2'37"
16 - Emigrante. 3'20"

Durata totale: 48'54"

 

VOCI di RAFFAELE VIVIANI

Nel risveglio dell'interesse internazionale per il grande patrimonio monumentale e culturale di Napoli, questa piccola ma singolare antologia di Raffaele Viviani si viene e configurare come un raro documento storico per gli studiosi, i collezionisti e i moltissimi estimatori dello straordinario attore e drammaturgo napoletano, l'artista proletario, poliedrico e vulcanico, teso continuamente a rilanciare con la poesia, con la prosa, con il canto, il suo sogno, la sua utopia di riscatto sociale e di giustizia. Un documento raro questo CD delle Phonotype Record perché contiene canti e brani che non figurano negli altri dischi in commercio e che, per altro, sono interpretati dallo stesso autore. Una antologia, dunque, con la voce di Raffaele Viviani, con i moti del cuore, le espressioni forti, la poesia e gli sberleffi di questo figlio del popolo che a quattro anni (lo chiamavano Papiluccio), cominciò a cantare in un baraccone di periferia, ma presto si rese conto che "Tasino non vola" e allora studiò, studiò da solo e seppe evolversi, restando in quell'ambiente di vita stentata, di miseria, emarginazione sociale e non rinnegando mai le sue origini modestissime, quel mondo del popolo dei vicoli e dei quartieri napoletani di cui portò in scena e cantò le passioni, le gioie e i drammi, le istanze e le rivendicazioni. Ovunque, a Roma, come a Milano, a Malta, a Budapest, a Tripoli, in Argentina, Uruguay, Brasile, ovunque andò a recitare da solo o con la sua compagnia di teatro della quale fece parte la sorella, l'indimenticabile Luisella. Solo a Parigi, all'Olympia, Viviani non piacque. Eppure l'artista napoletano era stato proposto dal maggiore chansonnier francese dell'epoca, Felix Majol, che lo aveva conosciuto ed apprezzato a Roma. Evidentemente, il pubblico sofisticato del gran locale francese non volle accettare quella Napoli del degrado e dell'emarginazione rappresentata dal pur geniale autore-attere.

Raffaele Viviani faceva rivivere in palcoscenico guappi veri e guappi falsi, popolani e "maeste" di quartiere, prostitute, venditori ambulanti e cantastorie, nelle scene reali della quotidianità, con il suo linguaggio violento e beffardo che doveva servire a rappresentare quel mondo, incredibilmente vero, che magari non era giusto ma che lui amava profondamente e sul quale voleva attirare un'ampia attenzione che ne avrebbe agevolato, forse, la comprensione e favorito l'emancipazione. Artista instancabile, inesauribile, Raffaele Viviani si esprimeva attraverso tutti i mezzi offerti dal teatro e dunque anche attraverso la musica e il canto, canto d'amore, di lavoro o di protesta che gli sgorgava spontaneo, incontenibile, profondamente sentito e sofferto, nelle sue commedie e nei suoi drammi, quando soltanto le parole non gli bastavano ad esprimere l'intensità della passione, della rabbia o del dolore. Poi, alcune canzoni sono volate via dalle commedie dove sono nate, hanno acquistato una loro autonomia e sono state e sono ancora cantate e incise singolarmente, perché come tante altre e qualche volta più di tante altre, queste canzoni di Raffaele Viviani hanno una potente valenza di attualità, con le loro parole che esprimono sentimenti veri, profondamente umani e realtà della malavita napoletana che nessun progresso civile e nessuna legge di pubblica sicurezza sono riusciti ancora a debellare. Nelle commedie sono rimaste altre canzoni, altri canti, scenette e personaggi di strada che ora ritroviamo in questo disco della Phonotype Record, nelle interpretazioni originali dello stesso autore, quindi in alcune vecchie incisioni sulle quali però i fratelli Esposito e i loro tecnici hanno lavorato di cesello, con infinito amore e professionalità e, con quei mostri dell'elettronica che la tecnologia moderna offre oggi, sono riusciti a rendere ogni brano più facilmente leggibile, più piacevole all'ascolto e, quindi, di più ampia godibilità.
Carmelo Pittori


I brani contenuti in questi CD della "Serie Storica" sono stati ricavati da fonogrammi a 78 giri di proprietà della Phonotype Record. Queste antiche registrazioni sono già state pubblicate su dischi a 33 giri e su musicassette; oggi tale produzione è stata rivisitata celebrandola su Compact Disc con l'inserimento di nuovi brani mai pubblicati prima d'ora. Approfonditi studi hanno reso possibile la presentazione di canzoni che, comparate con i relativi spartiti, sono state riportate alle effettive tonalità d'esecuzione dell'epoca. Sono stati realizzati CD il più possibile nitidi, senza fruscii né difetti, senza intaccare però le caratteristiche delle registrazioni originali. Questo nuovo ascolto fa dimenticare le voci stridule e spesso belanti delle precedenti edizioni. Musica e parole sono molto più comprensibili, tanto da valorizzare le antiche interpretazioni. Si tenga presente, però, che sono stati inclusi anche alcuni brani non perfettamente riusciti in quanto rappresentano vere e proprie rarità.


"Il lavoro effettuato per realizzare questo CD è stato particolarmente complicato in quanto i fonogrammi trattati risultavano quasi completamente inascoltabili; infatti il fruscio, di particolare intensità, per il 90% superava qualsiasi altra modulazione utile. Dopo mesi di tentativi abbiamo deciso di pubblicarlo, ritenendo di non averne intaccato l'autentico valore artistico. Abbiamo privilegiato un ascolto volto alla comprensione delle parole e all'impegno interpretativo. In alcuni brani si noterà una distorsione che purtroppo esisteva sui fonogrammi originali e pertanto impossibile da eliminare. In definitiva, oggi, con questo CD anche lo studioso e/o l'appassionato hanno la possibilità di ascoltare la viva voce di questo immenso drammaturgo napoletano e di valutare in pieno la sua grande ed indiscussa bravura. Vi sono brani quali "E voce 'e Napule", "A festa 'e Piererotta", "A cerca", "O ciarlatano", "L'emigrante", "O pizzaiuolo", che, secondo un giudizio di mera qualità, non avrebbero dovuto essere inseriti nell'opera; ma abbiamo ritenuto che, trattandosi di interpretazioni irripetibili, meritavano di essere riprodotti e consegnati a voi per l'ascolto.
La speranza che in futuro potremo rivisitare questi stessi brani con tecnologie più avanzate di quelle attualmente note, è una promessa che riserviamo ai nostri fedeli clienti sparsi in tutto il mondo."
Ferdinando e Raffaele Esposito (Phonotype Record)

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.