SALVATORE PAPACCIO

salvatore_papaccioTitolo: Salvatore Papaccio
Autore/i: Vari
Produzione: Phonotype Record
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilita': In commercio

Salvatore Papaccio (Napoli, 23 giugno 1890 – Napoli, 24 dicembre 1977) è stato un tenore e un esponente della canzone napoletana italiano.
Nato a Napoli il 23 giugno 1890, Salvatore Papaccio cominciò sin da piccolo a dimostrare la sua predisposizione al canto. Col passare degli anni e con l'irrobustimento della voce, la sua carriera spiccò il volo. Debuttò al teatro San Carlo nel 1908 sotto la direzione del Maestro Campanini nel ruolo del marinaio in Tristano e Isotta di Wagner. Da quel momento in poi, ebbe modo di partecipare a numerose opere, per l'esattezza 123 , dirette da illustri Maestri tra i quali spiccano nomi come Pietro Mascagni, Tullio Serafin, Riccardo Zandonai e Arturo Toscanini. Tra i tanti aneddoti che si raccontano sulla sua persona, si ricorda quello in cui, durante la visita del monarca dell'impero del sol levante Hiro Hito, cominciò a cantare le canzoni della sua città nel ricevimento all'ammiragliato, e fu un successo.
Dopo 56 anni di ininterrotte interpretazioni svolte prevalentemente al San Carlo, decise di lasciarlo nel 1963, ottenendo un diploma di benemerenza a suggello della sua carriera dedicata con successo all'arte canora.
È tra l'altro noto anche per essere una delle cosiddette "3 P" della Canzone Napoletana, insieme a Gennaro Pasquariello e Vittorio Parisi.
Muore a Napoli il 24 dicembre 1977
Fu suocero del compositore Furio Rendine e nonno del compositore Sergio Rendine.
Tra le sue canzoni ricordiamo: Quatto stelle, Suonno d'artista, 'A risa, Silenzio cantatore, 'Ndifferenza, Guappo songh'io, Gennarino Buonocore, Brinneso, Marenaro traduto, 'O varcaiuolo, 'A zingara, Napule e Maria, Varca Napulitana.
Commento tratto da Wikipedia.org

 

Elenco dei brani:
Recitato del Comm. Salvatore Papaccio
Zappatore
Totonno 'e Quagliarella
Comico da salotto
Canzona 'mbriaca
Quatto stelle
Suonno d'artista
'A risa
Silenzio cantatore
'Ndifferenza
Guappo songh'io
Gennarino Buonocore
Brinneso
Marenaro traduto
'O varcaiuolo
'A zingara
Napule e Maria
Varca napulitana

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.