Arturo Gigliati - VOCI DI VENDITORI AMBULANTI E QUADRETTI TIPICI DI VITA NAPOLETANA DI TEMPI PASSATI.

PT-ArturoGigliatipTitolo: Voci di venditori ambulanti e Quadretti tipici di vita napoletana di tempi passati.
Esecuzione: Arturo Gigliati.
Produzione: Phonotype Records
Prezzo: Euro 15,00

 

Fu il maestro Ernesto Tagliaferri a dare il nome d'arte Arturo Gigliati ad Arturo De Cicco, nato a Napoli il 22 ottobre 1898; lo scoppio della prima guerra mondiale interruppe la sua vocazione: studiare il canto per darsi alla lirica; esordì felicemente nel 'Varietà' debuttando all'Ideal al Vomero nel 1918 al fianco di Elvira Donnarumma; recitò nella compagnia Cafiero - Fumo e successivamente in quella di Raffaele Viviani, ove rimase per circa un ventennio.

L'assidua frequentazione con don Rafele lo spinse per il teatro e la canzone, e fu la stessa compagnia Viviani a mettere in scena un suo lavoro: 'O 'mpignatore. I suoi lavori erano dei bozzetti comici, divertenti scenette popolari rispecchianti la vita semplice e felice della nostra gente e che man mano prendevano sempre più corpo ed ampiezza teatrale, sfociando in quella forma di spettacolo che fu la sceneggiata. L'affermazione nel campo teatrale gli permise di girare il mondo: dall'Egitto alla Spagna e dall'America del Nord a quella del Sud. Due sue opere furono scritte per la compagnia di Nino Taranto. Uno dei suoi ultimi lavori, se non l'ultimo: Buono Guaglione fu messo in scena dalla compagnia di Leonardo Ippolito che debuttò al teatro Lilly di Marano.
Come ogni uomo di teatro, anche Gigliati scriveva poesie, ma i suoi versi avevano una naturale struttura di canzone, e musicisti come E. Tagliaferri, E. Nardella, G. Lama, N. Valente, G. Cioffi, F. Barile,F. Rendine, G. Bonavolontà, O. Cerino, P. Van Wood, A. Giannini furono ben felici di rivestire di bella musica la sua poesia. Una sua canzone 'E Cummarelle, musicata da A. Giannini e partecipante al primo festival della canzone napoletana del 1952 ebbe un successo internazionale e fu tradotta in francese, portoghese e spagnolo'. La poesia di Arturo Gigliati è una visione fotografica della vita: viva, reale, palpitante.


Elenco dei brani:
Voci di venditori napoletani (popolare) - 5'41"
'O maruzzaro (Viviani) - 2'15"
Girando per Napoli (voci di venditori ambulanti) (1a e 2a parte) - 7'15"
'O tammurraro (Viviani) - 3'09"
Nanasse (con Franco Capaldo) (popolare) - 2'55"
'O mercato (Otispeso) (scenetta popolare) - 3'39"
Totonno 'e quagliarella (Capurro - Buongiovanni) - 3'25"
'O cantastorie (popolare) - 2'23"
Cicerenella (canzonetta popolare) - 3'10"
Serenata a don Eustacchio (Otispeso) - 3'30"
Invocazione a Maria SS. di Montevergine (canto popolare) - 6'16"

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.